Spedizione gratuita da 19,90€

Autotest screening HIV

Che cos’è l’autotest screening HIV?

I test casalinghi sono un modo accurato per testare l'HIV. Tuttavia, possono impiegare più tempo per rilevare il virus dopo l'esposizione rispetto ai test eseguiti in uno studio medico.

I livelli di anticorpi HIV nella saliva sono più bassi dei livelli di anticorpi HIV nel sangue.

L’autotest screening HIV, inoltre, è un test solo per gli anticorpi. Non testa l'antigene dell'HIV, che è tipicamente incluso in un test HIV di quarta generazione fatto in un ospedale o in uno studio medico. I test per gli anticorpi fatti in laboratorio o i test per l’antigene dell'HIV possono rilevare l'infezione prima rispetto ad un autotest.

Quando eseguire l’autotest screening HIV?

È una buona idea fare il test regolarmente se:

  • Si hanno rapporti sessuali non protetti;
  • Si hanno rapporti sessuali con più partner;
  • Si fa uso di droghe iniettate per via endovenosa.

C'è una finestra - generalmente compresa tra 2 e 12 mesi dopo l'esposizione all'HIV - in cui il sistema immunitario inizia a produrre anticorpi contro l'HIV. L’autotest screening HIV rileva la presenza di questi anticorpi.

È possibile ottenere un risultato negativo del test entro i primi 3 mesi dall'esposizione all'HIV. Per confermare una negatività al test dell'HIV, è bene fare di nuovo il test alla fine del periodo di 3 mesi.

Se si è sintomatici o non sicuri del risultato del test, si consiglia di consultare prontamente il proprio medico.

Nelle prime settimane dopo aver contratto l'HIV, una persona può notare sintomi simili a quelli dell'influenza. Questi sintomi includono:

  • Eruzione cutanea;
  • Dolore ai muscoli e alle articolazioni;
  • Febbre;
  • Mal di testa;
  • Gonfiore del collo intorno ai linfonodi;
  • Mal di gola.

Disclaimer: L’elenco potrebbe non essere esaustivo.

Come eseguire un autotest screening HIV al meglio?

Per eseguire un autotest screening HIV occorre:

  • Fare un tampone all'interno della bocca.
  • Mettere il tampone in una provetta con una soluzione di sviluppo.
  • Attendere 20 minuti.

I risultati sono disponibili in 20 minuti. Se appare una linea, il test è negativo. Due linee significano che una persona può essere positiva. Un altro test eseguito in un laboratorio specialistico è necessario per confermare un risultato positivo.

Se una persona ottiene un risultato negativo del test e sono passati più di 3 mesi da quando potrebbe essere stata esposta, può essere abbastanza sicura di non avere l'HIV.

Se sono passati meno di 3 mesi dall'esposizione, dovrebbe considerare di fare un altro test HIV alla fine del periodo per essere certi del risultato. Nel frattempo, è sempre bene fare solo sesso protetto ed evitare la condivisione di aghi.

Se una persona ottenesse un risultato positivo, un laboratorio qualificato dovrebbe ritestare il campione per assicurarsi che l’esito non sia stato impreciso.

Si raccomanda che le persone che risultano positive al test per l'HIV vedano un professionista sanitario il prima possibile per discutere le opzioni di trattamento.

Disclaimer: L’elenco potrebbe non essere esaustivo.

Quali tipi diversi di autotest screening HIV esistono?

Esistono svariate tipologie di autotest screening HIV. Alcuni usano un prelievo salivare per rilevare la presenza di anticorpi e danno un risultato in pochi minuti. Altri, invece, permettono di prelevare in autonomia un campione che poi deve essere inviato ad un laboratorio per essere analizzato.

Vi sono, poi, kit che testano più infezioni allo stesso tempo, come la sifilide e il virus herpes simplex. Questi generalmente richiedono anche un campione di urina.

Infine, vi sono autotest che si basano su una goccia di sangue prelevata pungendo un polpastrello.

Disclaimer: L’elenco potrebbe non essere esaustivo.

Categoria:Servizi specialistici, esami e dispositivi medici