Spedizione gratuita da 19,90€

Clamidia

Che cos’è la clamidia?

La clamidia è un’infezione batterica sessualmente trasmissibile molto diffusa. L’infezione può svilupparsi anche nell’occhio, ma è un’eventualità più rara.

Quali sono le principali cause della clamidia?

La clamidia è un’infezione causata dal batterio Chlamydia trachomatis che si trasmette attraverso rapporti orali, anali e vaginali non protetti e può essere trasmessa anche dalla madre al feto.

Quali sono i principali sintomi della clamidia?

La clamidia spesso è asintomatica. Nello specifico, si calcola che il 90% delle donne e il 70% degli uomini infetti non provano sintomi. Normalmente ci vogliono da 1 a 3 settimane dopo la trasmissione per far comparire i sintomi (se presenti).

Quando la clamidia è sintomatica, però, i sintomi sono diversi in base al sesso del soggetto infetto. Sono sintomi comuni:

  • Sensazione di bruciore durante la minzione;
  • Secrezioni gialle o verdi dal pene o dalla vagina;
  • Secrezioni o sanguinamento anale, in caso di clamidia a livello anale.
  • Dolore nel basso ventre, ai testicoli (uomini) o anale;
  • Prurito intimo;
  • Cervicite e cioè infiammazione della cervice (donne);
  • Sanguinamento tra le mestruazioni (donne);
  • Rapporti sessuali dolorosi (dispareunia).

 

Se non curata, la clamidia può portare a complicazioni come:

Nelle donne:

  • Malattia infiammatoria pelvica;
  • Danneggiamento delle tube di Falloppio e conseguente sterilità;
  • Polmonite e infezioni agli occhi nei neonati.

Negli uomini:

  • Epididimite, infiammazione del tubo che tiene in posizione i testicoli.
  • Infezione della prostata.
  • Uretrite.

Disclaimer: l’elenco non è esaustivo e serve a dare una panoramica di alcuni sintomi che possono associarsi al disturbo.

Come prevenire la clamidia?

La clamidia può essere efficacemente prevenuta avendo solamente rapporti sessuali sicuri. Gli unici contraccettivi che evitano la diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili sono i preservativi (maschili o femminili).

Cosa fare in caso di clamidia?

La clamidia è un’infezione batterica, pertanto ha bisogno di farmaci per venire debellata.

Principi attivi:

  • Antibiotici.Gli antibiotici sono l’unica risposta sicura all’infezione batterica e possono essere di diverso tipo, il medico prescriverà quello più adatto al caso specifico. Gli antibiotici bloccano esclusivamente la replicazione delle cellule batteriche della clamidia inibendo principalmente la sintesi della parete cellulare batterica o delle proteine batteriche (sfruttando la differenza strutturale con le cellule eucariotiche, umane).

Rimedi naturali:

  • Integratori probiotici e prebiotici, per promuovere la salute della flora batterica intestinale durante il ciclo di antibiotici.
  • Echinacea, andrographis, vischio, curcuma, aloe, aglio e astragalo, dall’azione immunostimolante, per aiutare a sostenere il sistema immunitario.

Disclaimer: l’elenco dei rimedi proposti non è necessariamente esaustivo.

È importante non esporsi a rapporti sessuali non protetti anche durante il periodo di trattamento in quanto si può essere ancora contagiosi. È anche estremamente importante che tutti i partner vengano coinvolti nel processo di cura dell’infezione, anche se non presentano sintomi.

Nel caso della clamidia sintomatica, il medico potrebbe osservare le perdite e i genitali; nel caso di una clamidia asintomatica, invece, verrà fatto un tampone vaginale (nelle donne) e un esame delle urine negli uomini. Il tampone verrà fatto anche in gola o analmente, se si sospetta che ci sia il rischio d'infezione in quelle aree.

Categoria:Sintomi e disturbi